lunedì 6 gennaio 2014

Filetto di salmone con zucchine


filetto di salmone con zucchine

Questo piatto è davvero semplice da preparare e io me lo faccio spesso perché è buono e allo stesso tempo gustoso. In questo caso ho usato il filetto di salmone, che si trova in pescheria con trancio grande. Lo taglio a fettine sottili e poi lo congelo, di modo che posso ripeterlo più volte. Al centro delle fettine ho posizionato delle semplici zucchine bollite tagliate a rondelle.
Potrete creare il piatto anche usando del salmone fresco, che però va accuratamente pulito di tutte le spine (potrete aiutarvi con coltello e pinzetta per le ciglia). Io vi consiglio di comprarne un pezzo grosso, in modo da fare il lavoro soltanto una volta e conservare in congelatore una decina di porzioni, che poi potrete preparare velocemente quando ne avrete voglia.
Il salmone va cotto in forno per qualche minuto senza nulla. Alla fine, potrete aggiungere sopra del grana e dell'olio extravergine di oliva fruttato a crudo. Se vi piace, potrete aggiungere anche dell'origano tritato, come ho fatto io. Buon appetito!

samon zucchini



venerdì 3 gennaio 2014

Gamberi in letto di carote

Un piatto minimale ma che a me piace molto: gamberi scottati in padella su un letto di carote bollite. Nulla di speciale la ricetta, davvero semplice, ma se seguite il giusto modo di cuocere potrete mangiarla senza troppi problemi.

Basterà semplicemente scottare in padella senza olio nè burro o altro i gamberi con l'intero guscio. Nel frattempo fate bollire in acqua senza sale (o poco salata, mi raccomando sale marino e non iodato) le carote tagliate a rondelle.

Preparate il piatto adagiando le carote sul fondo e poi posizionando sopra i gamberi ben cotti.
Infine, se vi piace, una spruzzata di grana padano (non parmigiano, che è meno digeribile) e un po' di olio extravergine di oliva crudo fruttato sopra. Se non amate il formaggio con il pesce, omettetelo e usate solo l'olio d'oliva.

Buon appetito!


giovedì 28 marzo 2013

Tagliatelle carote e philadelphia

tagliatelle carote e philadelphia
Questa ricetta è davvero semplicissima e veloce, oltre che leggera. Ho usato le tagliatelle Ecor che sono biologiche, velocissime da cuocere e ottime da digerire. Se non vi piacciono le tagliatelle potrete optare anche per i tagliolini che sono comunque stra buoni :)

Ingredienti (per due):

2 etti abbondanti di tagliatelle all'uovo Ecor
100 gr di philadelphia classica
3-4 carote grandi
grana q.b.
olio extravergine di oliva fruttato q.b.

sabato 26 gennaio 2013

Sottofiletto gustoso

sottofiletto gustoso
Non sapevo come chiamare questo post, ma gustoso forse è il termine giusto per descrivere il sottofiletto che mi sono appena magnata per pranzo! Di solito la carne la faccio semplice, ma oggi ho fatto un po' tardi e avevo bisogno di più calorie per affrontare il pomeriggio, così ho aggiunto anche una fetta di prosciutto, un uovo e del grana.





Ingredienti:

una bistecca di sottofiletto freschissima
una fetta sottile di prosciutto cotto alta qualità
una manciata di grana padano
un uovo fresco
olio extravergine d'oliva q.b.


mercoledì 23 gennaio 2013

Informativa cookies

Questo sito utilizza cookie propri (di tipo tecnico) e cookie analitycs di terze parti
Che cosa sono i cookie:
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.
Al fine di giungere a una corretta regolamentazione di tali dispositivi, è necessario distinguerli posto che non vi sono delle caratteristiche tecniche che li differenziano gli uni dagli altri proprio sulla base delle finalità perseguite da chi li utilizza. In tale direzione si è mosso, peraltro, lo stesso legislatore, che, in attuazione delle disposizioni contenute nella direttiva 2009/136/CE, ha ricondotto l’obbligo di acquisire il consenso preventivo e informato degli utenti all’installazione di cookie utilizzati per finalità diverse da quelle meramente tecniche (cfr. art. 1, comma 5, lett. a), del d. lgs. 28 maggio 2012, n. 69, che ha modificato l’art. 122 del Codice).
Al riguardo, e ai fini del presente provvedimento, si individuano pertanto due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.
a. Cookie tecnici.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.
b. Cookie di profilazione.
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso.

Si riportano le informative relative ai cookie di terze parti utilizzati in questo blog:
Cookie di Facebook – https://www.facebook.com/help/cookies
Cookie di Twitter – https://twitter.com/privacy?lang=it


L’utente può disabilitare l’utilizzo dei cookie a livello browser internet; a tal fine si riportano le procedure da seguire per diversi tipi di browser:
Safari OSX: accedere al menù “Safari” poi scegliere “Preferenze”, poi cliccare sulla scheda “Privacy” e sulla voce “Cookie e dati di siti web” spuntare “Blocca sempre”.
Firefox OSX: accedere al menù Firefox, poi Preferenze e scegliere Privacy; selezionare nella “Impostazioni cronologia” Utilizza impostazioni personalizzate”: si possono disabilitare i cookie del tutto oppure stabilire eccezioni per bloccare cookie solo per alcuni siti.
Firefox Windows: accedere al menù Strumenti, poi Opzioni e scegliere Privacy; selezionare nella impostazioni di cronologie le impostazione personalizzate: si possono disabilitare i cookie del tutto oppure stabilire eccezioni per bloccare cookie solo per alcuni siti.
Chrome OSX: accedere al menù Chrome, poi Preferenze, scegliere Impostazioni e  cliccare su “Mostra impostazioni avanzate”. Sulla sezione “Privacy” cliccare su “Impostazioni contenuti” e scegliere di bloccare tutti i cookie o se gestire eccezioni per determinati siti.
Chrome Windows: accedere al menù Impostazioni e  cliccare su “Mostra impostazioni avanzate”. Sulla sezione “Privacy” cliccare su “Impostazioni contenuti” e scegliere di bloccare tutti i cookie o se gestire eccezioni per determinati siti.
Internet Explorer: accedere al menù “Strumenti” e poi “Opzioni internet”; scegliere la scheda “Privacy” e poi cliccare sul pulsante “Siti” per consentire o meno l’utilizzo di cookie per determinati siti.

martedì 22 gennaio 2013

Patate al forno senza olio

patate al forno senza olio
Ricetta o non ricetta? Sembra proprio banale ma... anche noi gastritici possiamo mangiare le patate al forno. Certo, non sono proprio come quelle classiche però...

Le patate al forno cotte senza olio si possono fare in diversi modi.
Un modo è quello di sbollentarle qualche minuto in acqua bollente salata e poi cuocerle in forno. Un altro è quello di inserirle crude in una teglia di ceramica con due dita d'acqua. In questo caso però dovrete controllare parecchie volte la cottura perché l'acqua evaporerà presto, dovrete aggiungerne ancora e le patate potrebbero venire mezze mollicce e mezze dure. Ma sono comunque cose che si imparano con un po' di tentativi.


giovedì 17 gennaio 2013

Purea di piselli

purea di piselli
Tra le tante cose che mi ha spedito l'azienda Melandri Gaudenzio, c'erano dei piselli verdi spezzati biologici che non necessitavano di ammollo, così ho pensato di fare una purea che, data la qualità del prodotto, è venuta eccezionale! Ringrazio ancora Melandri Gaudenzio per il prezioso pacco.

Ingredienti:

grana e olio extravergine di oliva fruttato a temperatura ambiente a piacere


venerdì 11 gennaio 2013

Vellutata di carote e finocchio

vellutata carote e finocchio
La vellutata è una delle mie zuppe preferite, sia per la consistenza che per il calore :)
Uno degli abbinamenti a mio avviso più azzeccati è senz'altro la carota e il finocchio, due verdure che digerisco molto bene e che generalmente non mi danno problemi. Le carote lessate possono dare dissenteria a chi è predisposto o ha l'intestino irritabile, quindi tenetene conto per la vostra dieta. 
Per preparare una vellutata di questo tipo basterà usare semplicemente i due ingredienti: carote e finocchio, tenendo conto che dovrete abbondare leggermente nelle carote perché il finocchio è molto aromatico. Basterà cuocere le verdure in acqua salata e poi frullarle nel mixer, senza null'altro. Naturalmente sarete voi a scegliere la densità della zuppa in base alla quantità di acqua e ingredienti usati. Soltanto alla fine, se volete, potrete aggiungere del grana a piacere (ma anche uno o due formaggini) e un goccio di olio evo rigorosamente crudo. Ricordate di non mangiare mai una zuppa calda, ma sempre tiepida. Il caldo e il freddo non fanno mai troppo bene allo stomaco :)


mercoledì 9 gennaio 2013

Spaghetti zucchine grigliate e mais

spaghetti zucchine mais
Una variante dei miei spaghetti alle zucchine grigliate già proposti , che mi piacciono da morire perché le zucchine danno un che di croccante che non guasta allo spaghetto, che è già una pasta sottile di per sé! Qui ho aggiunto il mais, un po' intero e un po' leggermente tritato a formare una crema. Il piatto viene molto dolce, quindi è adatto a chi ama il genere, anche se potrete spezzarlo con qualcosa di salato a piacere. Naturalmente questo piatto lo consiglio per chi ha qualche problemino, dato che è leggero, semplice e senza condimenti eccessivi.
Basterà gligliare le zucchine e tagliarle a pezzettini, lasciando qualche pezzo intero per decorare :)


martedì 8 gennaio 2013

Tiramisù alle ciliegie


tiramisu ciliegie
Dopo aver provato il tiramisù alle fragole, non ho resistito e mi sono cimentata anche in quello alle ciliegie! E' venuto stupendo! Le ciliegie erano molto succose, dolci e per nulla acide, quoto al massimo questo dolce delicatissimo, decisamente ancora più buono di quello alle fragole!!

Ingredienti:

2 uova bio
zucchero eridania q.b.
250 gr mascarpone galbani
250 mL panna da montare Granarolo
qualche pacchetto di pavesini a piacere
qualche manciata di ciliegie di stagione


lunedì 7 gennaio 2013

Torta allo yogurt senza uova, burro e latte

plumcake yogurt senza uova
Era un po' che volevo provare a fare la torta allo yogurt senza uova ma non sapevo proprio cosa usare per compensare la loro mancanza. In un forum vegano ho letto che le uova possono essere sostituite con della semplice acqua, una banana schiacciata, fecola, maizena, un po' di farina di mais diminuendo la quantità di farina normale, una mela cotta. La fecola mi tentava, ma alla fine ho fatto di testa mia, e il risultato è stato ottimo!
La ricetta è la stessa della mia torta allo yogurt con le uova, quindi dovrete procedere in modo simile.